Cimelio

Cimelio

Il termine cimelio deriva dal latino tardo «cimelium», dal greco κειμήλιον «cosa preziosa, tesoro». Il cimelio è un oggetto antico e prezioso che si conserva con molta cura; si dice specialmente di cose che acquistano rilievo e valore perché sono state di proprietà di un personaggio illustre e glorioso o perché ricordano un’epoca o un episodio importante: cimeli storici, artistici, letterarî, scientifici; cimeli napoleonici, garibaldini. Che sia una prima edizione dell’epistolario di Giacomo Leopardi con gli appunti a margine della bisnonna, la camicia rossa dell’antenato che fu tra i Mille o il computer a schede perforate costruito dal nonno, il cimelio è un’eredità del passato che ha in sé soprattutto un valore affettivo o storico, prima che economico. Infatti un oggetto molto costoso ma che non ha legami di memoria con la propria famiglia o con il proprio passato difficilmente potrà essere chiamato cimelio. Ancor di più saranno cimeli quegli oggetti che non valgono un soldo bucato ma da cui non ci si separerebbe mai e che si custodiscono con cura. Questa parola mette in evidenza il valore del cuore e dell’identità in maniera indiscutibile rispetto a quello venale.

Devi essere autenticato per pubblicare commenti

line
Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On Google PlusCheck Our Feed